5 consigli per venire bene nelle foto di matrimonio

foto di matrimonio

Il giorno delle nozze si sta avvicinando e state iniziando a farvi le solite domande:

“Saremo fotogienici?”

“Come potrò venire bene nelle foto del mio matrimonio se non ho mai posato prima?”

“Come possiamo sentirci a nostro agio davanti all’obiettivo?”

“Risulteremo naturali e spontanei o sembreremo due ciocchi di legno?”

“Avremo tempo per le foto e per goderci la festa?”

Calma. Prendetevi qualche minuto per leggere alcuni consigli su come venire bene nelle foto di matrimonio e prepararvi al meglio per quello che sarà il servizio fotografico più importante della vostra vita.

Ho selezionato 5 punti chiave per delle foto di matrimonio mozzafiato. Bando alle ciancie, partiamo!

Fidati del tuo fotografo e del suo team

Avete presente quella simpatia, quel feeling che scatta con alcune persone e non con altre? La scelta del fotografo segue gli stessi princìpi.

La sintonia tra chi sta dietro la macchina fotografica e voi è fondamentale per la buona riuscita di un servizio fotografico di qualsiasi tipo, soprattutto se si tratta di uno shooting così intimo e personale.

Un fotografo degno di questo nome altro non è che una persona in grado di scegliere e cogliere un attimo, un istante, un secondo, e lo fa secondo il proprio gusto. Siate quindi sicuri di scegliere qualcuno che reputi importanti gli stessi attimi che sono importanti per voi, o rischiate di trovarvi tra le mani un album di figurine che non rappresentano assolutamente ciò che per voi è davvero importante.

A questo proposito ho scritto un articolo sulle 5 domande da fare al fotografo di matrimonio prima di ingaggiarlo, utilissimo per evitare di ritrovarsi in mano foto di matrimonio… Da brividi.

Pianifica un servizio fotografico di fidanzamento

featured_engagement

Organizzare uno shooting fotografico “Engagement”, [*momento marketing*] che potrei decidere di offrirvi se sceglieste me [*fine momento marketing*] è un modo perfetto per rompere il ghiaccio con il vostro fotografo e la macchina fotografica.

Oltre a portarvi a casa un altro bel plico di ricordi, impararete a muovervi davanti all’obiettivo, ad entrare in sintonia con il fotografo, a capirvi a vicenda e a trovare lo stile giusto per voi.

Se volete una carrellata di consigli sui servizi fotografici prematrimoniali, ecco quà 5 motivi per scegliere di fare un servizio fotografico di coppia

Trucco e parrucco che vi rappresentano

jabari-timothy-ykoOXI9njBA-unsplash

Il giorno del vostro matrimonio non è il giorno giusto per perdere tempo con trucco e parrucco Fai-Da-Te (a meno che uno dei due non sia un Make-Up Artist, nel qual caso.. Chapeau!), soprattutto perchè avrete un’infinità di cose a cui pensare.

Il mio consiglio è forse banale, ma non per questo meno vero: affidatevi a dei professionisti del settore -proprio come per il fotografo- e delegate queste incombenze. Soprattutto perchè il lavoro del truccatore e del parrucchiere va a braccetto con quello del fotografo: aiuta a valorizzare i punti di forza ed evita che risaltino eventuali difetti o imperfezioni, sia ai vostri occhi sia a quello della fotocamera.

Un altro consiglio, forse ancor più utile del precedente: fatevi trovare pronti. Le prove trucco non sono mai abbastanza, soprattutto in previsione di un giorno così importante. Scegliete un trucco che vi valorizzi piuttosto che uno che vi nasconda o che alteri la vostra fisionomia.

Mostrate il vostro lato migliore

Profilo

Non è un segreto che l’essere umano sia anatomicamente asimmetrico, seppure nei dettagli.

Ognuno di noi ha un profilo miglior e un atteggiamento (o una posa) che risulta esteticamente più gradevole rispetto ad un altro. In gergo, l’arte dell’apparire meglio in foto si chiama Fotogenia, e se ne potrebbe parlare mooolto a lungo. Se volete approfondire, ecco quà un bello spiegone sulla Fotogenia.

Una piccola parentesi: le foto di matrimonio sono innanzitutto per voi, non per terze parti. Adottate quindi pose, atteggiamenti, espressioni e comportamenti che si trasformino in foto in cui VOI vi vedete bene.

Ma soprattutto: assicuratevi di scegliere un fotografo che sappia cogliere in autonomia quelli che sono i vostri lati migliori e i vostri punti di forza.

Postura e sorrisi naturali: diciamo NO al "Say Cheese"

Sorriso-naturale

Avete capito cos’è la fotogenia, avete interiorizzato e fatto vostro ogni paragrafo di quanto ho scritto sopra (o così voglio ben sperare). Ma tutto questo rimane inutile se continuate a rimanere immobili davanti la fotocamera come un coniglio davanti ai fanali di un’auto.

Un buon fotografo di matrimonio è una specie di mash-up tra uno stalker e un paparazzo: è lui che vi segue e “coglie l’attimo” durante la cerimonia e la festa mentre voi vi godete il vostro giorno.

Pensate a rilassarvi e a godervi la vostra festa

Sono pronto a scommettere che seguendo questi 5 consigli non dovrete fare altro che pensare a godervi i parenti e gli amici durante quello che sarà uno dei giorni più belli della vostra vita.

Vi invito a prendervi 10 minuti per riflettere su quello che vi ho suggerito, e non fatevi problemi a contattarmi commentando quà sotto o attraverso i miei canali Social per qualsiasi domanda, curiosità o dubbio.

Buona vita insieme!

Alessandro Merlin

Cresciuto dalla mia famiglia a pane e fotografia, ho visto il mondo attraverso l’obiettivo delle fotocamere di mio nonno prima e di mia madre poi.

Altri articoli di Alessandro
Write a comment